Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
ECONOMIA & FINANZA - Comunicati stampa
martedì, 18 aprile 2017

martedì, 18 aprile 2017

AUMENTO IVA, CODACONS: IN CASO DI RITOCCO DELLE ALIQUOTE MAXI-STANGATA DA 791 EURO A FAMIGLIA



INCREMENTI IVA DEL 2011 E 2013 HANANO AVUTO EFFETTI DISASTROSI SU CONSUMI






Se attuati, gli aumenti delle aliquote Iva massacreranno le famiglie e i consumi, determinando, solo per costi diretti, una maxi-stangata complessiva pari a +791 euro annui a famiglia. Lo afferma il Codacons, commentando le ultime notizie su un possibile ritocco dell’imposta sul valore aggiunto.
“Nel nostro paese l’Iva ha già subito di recente due incrementi, con effetti disastrosi per le tasche delle famiglie e per i consumi: dal 20 al 21% nel settembre 2011 con un aggravio medio di spesa pari a +290 euro annui a famiglia; dal 21 al 22% nel 2013 con maggiore spesa pari a +209 euro a famiglia su base annua, per una stangata media da +499 euro annui a famiglia solo di costi diretti – prosegue Rienzi -  Il gettito per le casse dello Stato è risultato tuttavia inferiore alle aspettative, perché i consumatori hanno reagito al rincaro dei prezzi riducendo la spesa”.
“Il Governo deve a tutti i costi evitare nuovi ritocchi delle aliquote e ulteriori rincari delle accise sulla benzina, perché gli indicatori economici hanno dimostrato che provvedimenti di questo tipo hanno effetti depressivi sui consumi, determinando un danno per l’economia nazionale” – conclude il presidente Codacons.



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: ECONOMIA & FINANZA
Parole chiave: aliquote , iva, aumento, carlo rienzi