Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
BANCA - Comunicati stampa
lunedì, 9 gennaio 2017

lunedì, 9 gennaio 2017

BANCHE: POP. VICENZA OFFRE 9 EURO A 94 MILA SOCI 'AZZERATI', VENETO BANCA RIMBORSI AL 15%



CODACONS BOCCIA ENTRAMBE LE OFFERTE, “E’ ELEMOSINA”. MA PRONTI A TRATTARE SU RISARCIMENTI






Netta e totale bocciatura del Codacons alla proposta di Banca Popolare di Vicenza, che ha offerto 9 euro ad azione ai soci azzerati in cambio della rinuncia ai contenziosi con la banca, e a quella di Veneto Banca, che prevede un indennizzo pari al 15% agli azionisti .
“Si tratta di proposte inaccettabili, una elemosina nei confronti di migliaia di risparmiatori traditi – afferma Franco Conte, presidente di Codacons Veneto – Rispediamo con forza al mittente le offerte di Bpvi e Veneto Banca, una offesa nei confronti di una pluralità di soggetti che, senza alcuna colpa, hanno subito perdite economiche ingenti. Siamo però disposti a trattare con entrambi gli istituti per arrivare a rimborsi che tengano conto delle diverse situazioni: è evidente infatti che un piccolo risparmiatore che aveva riposto fiducia nelle due banche, affidandogli i risparmi di una vita, non può essere trattato al pari di speculatori che giocano con le azioni. In tal senso confidiamo in Atlante, che ha dato positivi segni di discontinuità rispetto a chi ha distrutto gli investimenti dei cittadini” – conclude il presidente Codacons.




Sezioni: Comunicati stampa
Aree: BANCA
Parole chiave: rimborsi, indennizzi, veneto banca, risparmiatori, banche, franco conte