Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
ECONOMIA & FINANZA - Comunicati Stampa Consumernews
giovedì, 29 ottobre 2009

giovedì, 29 ottobre 2009

IL CODACONS: IN UN MESE IL PIENO COSTA 4,3 EURO IN PIU'!!

ELIMINARE SUBITO I MILLESIMI DAI LISTINI

"Gli aumenti registrati in queste ore nei listini dei carburanti portano un pieno di benzina a costare 4,3 euro in più rispetto ad appena un mese fa, e 4 euro in più per un pieno di gasolio'. Lo afferma Carlo Rienzi, Presidente Codacons, commentando gli ultimi ritocchi ai prezzi dei carburanti nei distributori italiani.
"Si tratta di maggiori esborsi aberranti se si considera la velocità con cui si sono verificati i rincari dei prezzi nell'ultimo mese. A questo punto chiediamo aiuto alla Chiesa affinchè intervenga con un esorcismo per liberare i listini della benzina dal "male' e riportarli alla normalità!' - prosegue Rienzi.
Il Codacons chiede infine l'abolizione dei millesimi nell'indicazione dei prezzi dei carburanti. Tutti i prezzi italiani siano in centesimi, salvo quelli dei carburanti che sono espressi in millesimi. Eliminandoli si renderebbe più trasparente la concorrenza e la lettura del prezzo da parte del consumatore sarebbe più immediata e facilitata. Ciò renderebbe anche meno ballerini i listini.
 



Sezioni: Comunicati Stampa Consumernews
Aree: ECONOMIA & FINANZA
Parole chiave: aumenti, benzina, carburanti, gasolio, listini, petrolio, prezzi