Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
VARIE - Codacons in azione
venerdì, 21 agosto 2015

venerdì, 21 agosto 2015

BUONI PASTO VIETATI AL SUPERMERCATO, CODACONS: E' LIMITAZIONE ALLA LIBERTA' DEI CITTADINI

PRONTI A RICORSI PER CONSENTIRE AI CONSUMATORI DI UTILIZZARE I BUONI PASTO A SECONDA DELLE ESIGENZE E ANCHE IN UNICA SOLUZIONE CUMULATIVA



SCARICA GRATIS LA DIFFIDA

PER TUTELARE I TUOI DIRITTI

Annuncia battaglia il Codacons contro le novità introdotte in tema di buoni pasto che impediranno agli utenti di utilizzarli al supermercato o comunque in modo cumulativo. "Si tratta di una grave violazione alla libertà dei cittadini - denuncia il Presidente Carlo Rienzi - Il buono pasto, infatti, è un diritto acquisito del lavoratore, che può essere utilizzato a seconda delle esigenze del momento. Ad esempio se si decide di non pranzare o di portare il pranzo da casa, non è in alcun modo pensabile costringere il lavoratore ad utilizzare il ticket di quel giorno solo per il pasto o per la mensa. Una volta acquisito, il diritto all'utilizzo di quel buono pasto deve valere sempre e ovunque, anche in modo cumulativo". Per tale motivo il Codacons è pronto a presentare ricorso contro le modifiche normative e fiscali in tema di buoni pasto, e sta valutando la fattibilità di una class action a tutela dei lavoratori cui è già possibile fornire una preadesione e ricevere la diffida da inviare compilando il form al seguente link

http://www.termilcons.net/index.php?pagina=page_publicForm&idForm=376&css=1&access=ok




Sezioni: Codacons in azione
Aree: VARIE
Parole chiave: buoni pasto