Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |
www.carlorienzi.it
Segui il Codacons su Facebook Segui Carlo Rienzi su Facebook
Il Codacons su Twitter
Da leggere...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo 'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
Il tuo 5X1000 al Codacons
Servizio Civile Nazionale con il Codacons
Collabora con il Codacons
VARIE - Comunicati stampa
venerdì, 21 dicembre 2012

venerdì, 21 dicembre 2012

CASO TUCKER: IN PROCEDIMENTO DI RECUPERO PROVVISIONALE CODACONS  RECUPERA I RISARCIMENTI STANZIATI A FAVORE DEI PROPRI ASSOCIATI  E SI PREPARA ALL’AZIONE CIVILE



A distanza di qualche mese dalla sentenza della Corte d’Appello di Bologna che ha confermato le condanne emesse per associazione a delinquere nei confronti dei vertici della società Tucker ed in particolare contro Marco Eusebi, CODACONS nel procedimento di recupero provvisionale ha ottenuto per un centinaio di propri associati un risarcimento del danno pari a mille euro ciascuno.
Come le cronache dei mesi scorsi hanno già raccontato, nel Processo d’Appello è caduto in prescrizione il reato di truffa ma l’associazione a delinquere è rimasta ed è stata confermata. La sentenza di Cassazione è prevista per maggio 2013. Nelle prossime settimane partirà l’azione civile per recuperare le restanti somme perse da centinaia di cittadini negli investimenti del famigerato e “magico” tubo Tucker.
All’azione civile potranno partecipare sia coloro che si sono costituiti parte civile nel processo penale sia quelli che non lo hanno fatto. E sono diversi i cittadini raggirati dalla Tucker che in questi anni hanno preferito l’anonimato. In casi come questi subentrano infatti diversi aspetti psicologici, sociali e relazionali (rapporti famigliari in primis) che condizionano le vittime di violenze, truffe e raggiri e le portano a chiudersi in se stessi.
CODACONS si rivolge anche e soprattutto a queste persone: non è tardi per avere GIUSTIZIA.
Nel frattempo nei giorni scorsi sono stati consegnati dagli avvocati del CODACONS ai truffati che si erano rivolti all’associazione l’assegno di Euro 1.054,00 che costituisce il pagamento della provvisionale riconosciuta dal Tribunale di Rimini come acconto sulla maggior cifra che spetta a questi cittadini per essere rimasti vittima del reato perpetrato ai loro confronti dal sig. Eusebi e soci. In questo  modo gli associati hanno potuto festeggiare le festività natalizie con il primo rientro dei soldi investiti del tubo Tucker.      
Tutti i cittadini che ritengono di farsi affiancare dal CODACONS nell’azione civile contro la Tucker possono quindi rivolgersi al numero verde 800.05.08.00 oppure ai siti internet www.codacons.it e www.codacons.emiliaromagna.it.



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: VARIE
Parole chiave: sentenza, società Tucker, Marco Eusebi, prescrizione, truffa, parte civile, investimenti, raggiri, risarcimenti