Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
TRASPORTI - Rassegna Stampa
lunedì, 20 marzo 2017
RomaToday

lunedì, 20 marzo 2017

Cinghiali a Roma, il Campidoglio pensa ad un farmaco per sterilizzarli





La morte di Nazzareno Alessandri , il 49enne motociclista travolto e ucciso da un cinghiale, continua a far notizia e le polemiche per la massiccia presenza degli ungulati in città finiscono nei palazzi della politica. Si cercano soluzioni perché quello che sino a sabato sembrava un problema da relegare alle pagine del folklore cittadino, da qualche giorno è diventata una questione di sicurezza. Ci voleva purtroppo il morto .Così anche il Campidoglio ragiona su possibili soluzioni. E' il presidente della commissione ambiente Daniele Diaco ad annunciare l' istuzione di un tavolo tecnico con Regione Lazio, ISPRA, ISS, Polizia Metropolitana, ASL, Enti Parco insieme agli altri soggetti interessatialla presenza dei cinghiali a Roma.Lo stesso Diaco spiega quanto fatto sinora. "A seguito di una serie di incontri sul tema, stiamo redigendo una comune procedura di intervento in un un tavolo ristretto ai soli soggetti competenti. Nei vari tavoli tecnici è emerso che la Regione Lazio ha acquisito le competenze in materia ma, a fronte di queste, non possiede le adeguate risorse umane ed economiche necessarie alla risoluzione del problema". Quindi l' annuncio: "Stiamo valutando l' opportunità di utilizzare un immunovaccino sui cinghiali. È nostra intenzione applicare tale progetto alla nostra realtà cittadina, al fine di contrastare questa criticità in modo sostenibile e rispettoso dei diritti degli animali". Si tratta in pratica di un farmaco che servirebbe alla sterilizzazione dei cinghiali. L' obiettivo è quello di ridurne drasticamente la moltiplicazione in città.Intanto il Codacons chiede "alla Procura di aprire una indagine sull' episodio verificando le responsabilità del Comune di Roma, dei vigili urbani e delle Guardie zoofile, alla luce delle possibili fattispecie di omissione di atti d' ufficio e concorso negli eventuali reati che saranno ravvisati, compreso il concorso in omicidio colposo". Secondo l' associazione dei consumatori "da tempo infatti a Roma si segnala la presenza crescente di cinghiali che scorrazzano per le strade della città, mettendo in serio pericolo l' incolumità dei cittadini. A fronte di tali denunce, il problema non è stato risolto, e la mancanza di interventi ha portato al tragico incidente di ieri".



Sezioni: Rassegna Stampa
Aree: TRASPORTI
Parole chiave: Cinghiali , roma
Testate: RomaToday