Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |
CODACONS TV sul digitale terrestre ch 695 oppure in streaming cliccando qui
www.carlorienzi.it
Segui il Codacons su Facebook Segui Carlo Rienzi su Facebook
Il Codacons su Twitter
L'ITALIA CHE VOGLIONO GLI ITALIANI - RAPPORTO 2014
Da leggere...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo 'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
Il tuo 5X1000 al Codacons
Servizio Civile Nazionale con il Codacons
Collabora con il Codacons
TELEFONIA - Rassegna Stampa
lunedì, 4 maggio 2009
MDC - Help consumatori

lunedì, 4 maggio 2009

Codacons: Giudice di pace di Latina condanna Telecom per distacco telefono senza motivo

 Risarcimento danni per 900 euro e pagamento delle spese legali per altre 500 euro: è la condanna emessa dal Giudice di pace di Latina nei confronti di Telecom Italia per aver staccato senza motivo la linea telefonica a un cittadino.  La vicenda è stata resa nota dal Codacons che ha assistito il consumatore. Il fatto risale a febbraio 2007 quando Telecom, di propria iniziativa, stacca la linea del telefono a un consumatore residente a Latina che, non riuscendo a ottenere risposte dall'operatore, si rivolge all'associazione. Parte il tentativo di conciliazione presso il Corecom Lazio e qui l'azienda afferma che la cessazione del servizio era stata richiesta dal consumatore: nessuna registrazione però prova la richiesta di disdetta, mentre la stessa azienda non risponde all'interrogatorio formale richiesto dalla controparte e autorizzato dal giudice.  Il Giudice di pace di Latina Filippo D'Urso ha dunque accolto le istanze del Codacons. Si legge nella sentenza: "Si ritiene che il comportamento della Telecom Italia spa abbia determinato all'attore un pregiudizio, dovuto al perdurante stress derivante dalla vicenda, e che l'attore ha concretamente subito un danno che dovrà essere risarcito in via equitativa". "Pertanto, Telecom Italia - prosegue la sentenza - deve essere condannata al pagamento in favore dell'attore, a titolo di risarcimento del danno subito sia per i disservizi che per la mancata riattivazione dell'utenza telefonica che era cessata colpevolmente per volontà unilaterale del gestore, della somma di 900 euro", cui si aggiungono altre 500 euro di spese legali.


Sezioni: Rassegna Stampa
Aree: TELEFONIA
Parole chiave: corecom, filippo d'urso, giudice di pace, latina, risarcimento, risarcimento., telecom
Testate: MDC - Help consumatori