Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
CLASSACTION - Codacons in azione
sabato, 30 gennaio 2016

sabato, 30 gennaio 2016

CRAC WIND JET, SECONDO ATTO: SI APRE UNA NUOVA POSSIBILITÀ DI RISARCIMENTO PER I PASSEGGERI LASCIATI A TERRA!

Dopo l'ordinanza di custodia cautelare emessa a carico del patron Antonio Pulvirenti e dell'a.d. Stefano Rantuccio l'Associazione presenterà - per tutti i passeggeri che si iscriveranno - la nomina di persona offesa presso la Procura di Catania, il primo passo per chiedere un risarcimento di almeno 2.000 euro a passeggero



I FATTI. Il 12 agosto del 2012, la compagnia low cost Wind Jet sospese improvvisamente i voli, lasciando a terra migliaia di passeggeri e senza lavoro centinaia di dipendenti. Un deficit di 238 milioni, dopo il fallimento della trattativa con Alitalia, fece naufragare il progetto di una vettore “isolano”, capace di collegare la Sicilia con tutta Europa a prezzi concorrenziali. Tra fumose voci di cordate e concreti disagi, le conseguenze del crac ricaddero in particolare sui passeggeri: per questo si mobilitò il Codacons, avviando - a nome dei 5500 cittadini di tutta Italia che scelsero di rivolgersi all’Associazione - un maxi-ricorso al TAR contro l'Enac e il Ministero dei Trasporti, tuttora pendente.

LE INDAGINI. Nel luglio 2015 si è mossa la Procura di Catania, che in relazione al crac della compagnia ha iscritto sul registro degli indagati 14 persone, tra cui i vertici della società, con l'accusa di bancarotta fraudolenta. Il 29 gennaio 2016, a quasi quattro anni dallo stop ai voli, si è arrivati agli arresti domiciliari per il patron della compagnia aerea siciliana ed ex presidente del Catania Calcio Antonio Pulvirenti e per l’a.d. Stefano Rantuccio. Secondo gli inquirenti, sin dall’inizio della sua attività la Wind Jet avrebbe messo a segno una serie di “operazioni dolose” per occultare nelle pieghe del bilancio le perdite di esercizio, tra operazioni di fittizia sopravvalutazione e perizie di stima "di comodo" realizzate con il contributo di società estere.

L'INIZIATIVA CODACONS. Il Codacons intende dare seguito all'impegno in favore dei passeggeri coinvolti avviato nel 2012, proseguito con l'opposizione all'omologa del concordato preventivo del Maggio 2013 e con la denuncia delle scarse garanzie offerte ai creditori della compagnia: in caso di rinvio a giudizio, per i passeggeri coinvolti si aprirebbe infatti la possibilità di costituirsi parte civile e avanzare una richiesta di risarcimento danni di almeno 2.000 euro a testa nei confronti dei soggetti ritenuti responsabili. Risarcimento dei danni patrimoniali e non, come il danno da vacanza rovinata: il “Pregiudizio rappresentato dal disagio e dalla afflizione subiti dal turista viaggiatore per non aver potuto godere pienamente della vacanza come occasione di svago e di riposo conforme alle proprie aspettative” (Cass. SS. UU., nn., nn. 26972, 26973, 26974 e 26975 del 11.11.2008). La Corte di Giustizia UE, inoltre, ha precisato che solo le “circostanze eccezionali che non si sarebbero potute comunque evitare anche se fossero state adottate tutte le misure del caso” possono comportare l’esonero del vettore dall’obbligo di compensare pecuniariamente i passeggeri in caso di cancellazione del volo.

PER ADERIRE. Per il momento l'Associazione presenterà, per tutti coloro che si iscriveranno cliccando qui, la nomina di persona offesa presso la Procura di Catania. L’iscrizione avviene tramite l'invio di un SMS al numero 4892892 con il testo 203 CODACONS 2017 (al costo onnicomprensivo di € 2,03, di cui una parte destinata alla campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins www.assomarypoppins.it che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma).





Sezioni: Codacons in azione
Aree: CLASSACTION
Parole chiave: WIND JET, risarcimento, crac wind jet, low cost, Procura di Catania, pulvirenti