Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
VARIE - Comunicati stampa
giovedì, 16 marzo 2017

giovedì, 16 marzo 2017

GENOVA: CODACONS APPOGGIA SPETTACOLO “FA' AFAFINE” E CHIEDE A DIPARTIMENTO PARI OPPORTUNITA’ DI PATROCINARLO



ASSOCIAZIONE PRONTA A SOSTENERE RAPPRESENTAZIONE IN TUTTI I TEATRI ITALIANI CONTRO BIGOTTISMO MEDIEVALE



 


Il Comitato per la difesa delle pari opportunità e contro l’omofobia del Codacons, assieme all’Associazione Utenti Radiotelevisivi e ad Articolo32, appoggia lo spettacolo teatrale “Fa' afafine”, in scena oggi a Genova nella sala del teatro della Tosse, e chiede alla Presidenza del Consiglio dei Ministri di fornire il patrocinio alla manifestazione culturale diretta da Giuliano Scarpinato.
“Le polemiche sollevate contro la rappresentazione teatrale fanno vergogna ad un paese che si definisce civile – spiega il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Riteniamo che contro il bigottismo medievale ancora imperante in Italia, che vuole la censura e oscura la libertà di espressione, l’unica possibilità sia la cultura. Per questo chiediamo oggi al Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio di fornire il proprio patrocinio ufficiale allo spettacolo “Fa' afafine”, per mettere a tacere censori e inquisitori che vorrebbero riportare l’Italia indietro di secoli”.
Non solo. Il Comitato per la difesa delle pari opportunità e contro l’omofobia del Codacons, l’Associazione Utenti Radiotelevisivi e Articolo32 si mettono fin d’ora a disposizione per sostenere la messa in scena dello spettacolo in tutti i principali teatri d’Italia, fornendo il proprio aiuto e collaborazione in favore della libertà di espressione.




  



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: VARIE
Parole chiave: omofobia , Articolo32, genova, teatro