Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
PROGETTI - Progetti Codacons
venerdì, 1 agosto 2014

venerdì, 1 agosto 2014

IO SONO ®IGINALE 2014-2015

Progetto di informazione e di sensibilizzazione sul fenomeno della contraffazione realizzato dalle AACC con il finanziamento del Ministero dello Sviluppo economico


Codacons Agosto 2014, IOSONORIGINALE

APERTURA CONCORSO ON LINE:

Proseguono le Iniziative dedicate ai Consumatori per la Lotta alla Contraffazione.
Scopri il Concorso a Premi sul sito www.iosonoriginale.it
e tramite la partecipazione al quiz on-line, sui temi legati alla Lotta alla Contraffazione sarà possibile partecipare e vincere TV, tablet e smartphone!



Il progetto "Io Sono Originale" intende realizzare una serie di attività di informazione e sensibilizzazione nazionale mirata ai cittadini sul fenomeno della contraffazioni, i problemi per la salute, la legalità e l'economia e sui soggetti dedicati al contrasto.  

 

Il progetto, di durata biennale, è finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e  realizzato da tutte le Associazioni del CNCU.

Le attività previste verranno realizzate da gruppi di associazioni specifici.

 

ACU, Associazione Utenti dei Servizi Radiotelevisivi, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codacons, Codici, Confconsumatori, Lega Consumatori, Movimento difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori, seguiranno nello specifico le seguenti attività previste dalla LINEA A E C:

 

 

1.      Progettazione e realizzazione, stampa e distribuzione di 9 vademecum, sia in lingua italiana sia in lingua inglese, contenenti le linee guida sui temi o le categorie merceologiche previste del decreto ossia: abbigliamento sportivo ivi incluse le calzature sportive, agroalimentare, apparecchiature informatiche, arredo-design, ceramica, gioielleria-oreficeria-orologeria, calzature, occhialeria e pelletteria.

 

2.      Realizzazione di due indagini conoscitive:

 

a. La prima indagine verrà svolta in due fasi e mira a quantificare l’evoluzione del fenomeno contraffattivo e la consapevolezza dei consumatori sui rischi e sui danni causati dall’utilizzo dei prodotti contraffatti.

 

b. La seconda indagine, più concentrata sui consumatori di giovane età, dovrà analizzare il grado di conoscenza e consapevolezza sui diritti di protezione e tutela della proprietà industriale e sul valore di essa. 

 

3.      Creazione una piattaforma digitale online, che veicolerà tutto il materiale di comunicazione attinente al progetto all’interno della piattaforma.

 

La Piattaforma sarà suddivisa in varie sezioni che interagiscono fra loro. È prevista la possibilità di personalizzare le impostazioni dei profili attraverso una particolare interfaccia log-in, la bacheca della home richiamerà quella dei social network più diffusi con la possibilità di visualizzare in tempo reale tutti gli aggiornamenti dello proprio status, i post arrivati, le info e le news pubblicate. Verranno pubblicati dalla redazione e dalle AACC contenuti video, foto, post ed info che potranno essere commentati e condivisi dagli utenti anche su altri social network; i commenti sono “canalizzati” all’interno di un archivio che è preventivamente gestito da un moderatore che controlla i contenuti forniti dall’utente e ne valuta la pubblicazione.

L’accesso alla piattaforma è riferito a diverse categorie: consumatoriassociazioni di categoria, associazioni dei consumatori, MISE.

 

4.      Verrà realizzato un  concorso a premi volto a premiare coloro che risponderanno nel migliore dei modi a dei giochi/quiz divertenti ma assolutamente formativi/informativi presenti sulla piattaforma; altra condizione indispensabile per partecipare al concorso per gli utenti sarà la condivisione di almeno 3 post/contenuti nella piattaforma; saranno pianificate almeno 4 estrazioni a distanza di 3 o 4 mesi per mantenere alto l’interesse degli utenti durante tutto il periodo; i giochi/quiz saranno 2 per ogni periodo di estrazione.

 

5.      Si realizzeranno due App, scaricabili gratuitamente, sia per iPhone, iPad sia per Smartphone, ideate e dedicate appositamente per il progetto; la prima realizzata per il target 10-15 anni, avrà contenuti specifici e sarà un vero e proprio videogioco che veicolerà tutti i più importanti messaggi del piano d’azione ed avrà come caratteristica principale la condivisione di informazioni sui social network. La seconda destinata ad un target 16-40 anni sarà un’interfaccia che illustrerà i pericoli della contraffazione e attraverso i quiz assegnerà un punteggio per premiare i consumatori che abbiano ottenuto i migliori punteggi e che allo stesso modo abbiano condiviso dei contenuti del progetto sempre sui social network.

 

6.        Si produrranno 14 video di max. 180 secondi che illustreranno i contenuti di ciascuno dei vademecum realizzati dal MISE-UIBM e di quelli che saranno realizzati nell’ambito di questo progetto.

 

I temi /categorie merceologiche saranno: 

a)      5 video sui contenuti di ciascun vademecum già realizzato dal MISE-UIBM nella precedente campagna “Io non voglio il falso”, quindi: giocattoli, alimentari, cosmetici, abbigliamento e accessori, elettrodomestici e ricambi auto e moto.

 

b)      9 video sui vademecum previsti nella linea di azione A del nuovo progetto: abbigliamento sportivo ivi incluse le calzature sportive, agroalimentare, apparecchiature informatiche, arredo-design, ceramica, gioielleria-oreficeria-orologeria, calzature, occhialeria e pelletteria.

 

 

Adiconsum, Adoc, Adusbef, Assoconsum, Federconsumatori e Movimento Consumatori seguiranno nello specifico tre attività previste dalla LINEA B:

 

7.      L'apertura di 6 sportelli territoriali e uno sportello virtuale.

Gli sportelli offrono un servizio di informazione e consulenza in materia di contraffazione e di tutela della proprietà industriale in favore dei consumatori sia in forma tradizionale sia in forma dinamica.

Gli sportelli territoriali sono presenti nelle città di: Torino, Venezia, Roma, Napoli, Bari e Catania; chiaramente riconoscibili anche dalla targa apposita realizzata per il progetto.

Lo sportello virtuale è contattabile online da tutto il territorio nazionale.

Compito di ogni sportello territoriale e di quello virtuale è di fornire ai cittadini informazione sulla contraffazione ed un supporto adeguato nei casi in cui il consumatore denunci di essere stato vittima di contraffazione, inoltre si propone di sensibilizzare anche sui danni per la sicurezza e la salute derivanti dal fenomeno.

 

8.      Una campagna di comunicazione nazionale con l'organizzazione di 20 eventi territoriali  presso outlet, centri commerciali, sagre, spa, discoteche ed altri luoghi di aggregazione. Gli eventi saranno previsti nel secondo anno di attività progettuale.

La campagna mirerà a diffondere i contenuti e i materiali prodotti nell’ambito del progetto (vademecum tematici, videogiochi) a quanti più cittadini anche attraverso la sperimentazione di un linguaggio accattivante e creativo come quello teatrale.

Un calendario permetterà ai cittadini di consultare gli eventi e programmare la partecipazione in base per mappatura territoriale, tematica e categoria merceologica. Ogni evento sarà incentrato su un settore merceologico e sulla presentazione, sia attraverso lo strumento teatrale sia attraverso la presenza degli operatori delle associazioni e la partecipazione di un rappresentante aziendale e istituzionale, di alcuni casi di prodotti contraffatti, particolarmente diffusi o eclatanti.

  

9.      La costituzione di un osservatorio finalizzato alla rilevazione ed al monitoraggio di notizie nazionali ed internazionali sul fenomeno della contraffazione e alla loro diffusione attraverso la produzione di una newsletter bimensile. I destinatari delle newsletter saranno i soci delle associazioni proponenti, i cittadini iscritti al sito del progetto, alle pagine web e social network delle stesse associazioni, i contatti degli sportelli e degli eventi, le possibili mailing list degli stakeholder e degli organismi della rete costruita.

Contenuti della newsletter potranno riguardare gli aggiornamenti legislativi nazionali e comunitari, le notizie sul contrasto alla contraffazione nazionale ed internazionale, casi di cronaca italiana e europea, informazioni e appuntamenti dalle camere di commercio, annunci e comunicazioni dagli uffici doganali e dalle forze dell'ordine ed anche il calendario degli eventi distribuiti sul territorio nazionale.

 

Per ulteriori informazioni si può visitare anche il sito del Ministero dello Sviluppo economico - Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione



Sezioni: Progetti Codacons
Aree: PROGETTI, VARIE
Parole chiave: contraffazione, Utenti radiotelevisivi