Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
ELETTROSMOG - Comunicati stampa
giovedì, 20 aprile 2017

giovedì, 20 aprile 2017

IVREA, TUMORE AL CERVELLO PER USO ECCESSIVO DEL CELLULARE: INAIL CONDANNATA



CODACONS: SU TELEFONINI AVVISI CIRCA NOCIVITA’ E PERICOLI PER LA SALUTE COME PER LE SIGARETTE. ASSOCIAZIONE STUDIA CLASS ACTION CONTRO DANNI DA CELLULARE







Inserire indicazioni e avvertenze sui cellulari circa i rischi per la salute umana, al pari di quanto avviene per le sigarette. A chiederlo il Codacons – che sull’argomento ha proposto un apposito ricorso al Tar del Lazio – dopo la sentenza del Tribunale di Ivrea che ha riconosciuto il nesso causale tra uso eccessivo del telefonino e il tumore al cervello, condannando l'Inail a pagare una rendita perpetua per il danno sul lavoro a un dipendente ammalato.
“Questa sentenza apre la strada alla class action che attualmente il Codacons sta studiando in favore di tutti i possessori di telefoni cellulari, per i rischi alla salute corsi attraverso l‘utilizzo dei telefonini – spiega il presidente Carlo Rienzi – Una azione collettiva che vedrà tra i destinatari anche l’Inail, che ancora non ha inserito tra le malattie professionali quelle causate dall’uso dei cellulari”.
“Intanto – prosegue Rienzi – attendiamo la decisione del Tar sul nostro ricorso volto ad ottenere avvertenze sulle confezioni del telefonini circa i rischi per la salute umana, al pari delle indicazioni presenti sui pacchetti di sigarette”.



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: ELETTROSMOG, SANITA'
Parole chiave: Tribunale di Ivrea, inail, telefonini, cellulari, salute, carlo rienzi