Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
VARIE - Rassegna Stampa
mercoledì, 15 aprile 2015
Affari Italiani

mercoledì, 15 aprile 2015

Luneur, sette anni di cantieri invisibili. Il video-denuncia alla Corte dei Conti


Il Codacons: "Troppe anomalie, da anni tutto tace. il reportage ricostruisce l' incredibile storia del parco giochi più famoso d' Italia, dopo sette anni dall' aggiudicazione del bando a Cinecittà Entertainment S.p.A".






 Le telecamere di Codacons Tv, il canale televisivo dell' associazione hanno ricostruito la vicenda del Luneur, lo storico Luna Park della capitale, il più antico parco giochi d' Italia e uno tra i più grandi d' Europa: una cronaca intricata, composta da errori gestionali, propositi di rinnovamento, eterne attese, mancati controlli e stravaganze all' italiana. Al netto delle dichiarazioni, dei proclami, delle rassicurazioni e degli annunci, il Luneur non c' è più: dell' interesse pubblico - che avrebbe dovuto guidare il processo di rinnovamento - non rimane neanche l' ombra, coperto com' è da una coltre di anomalie, stranezze e opacità così abbondante da attirare l' attenzione dell' ormai scomparsa Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici. Anche per questo, a 7 anni dall' aggiudicazione del bando da parte della Cinecittà Entertainment S.p.A., ancora non si vede la luce. Per questo, il Codacons ha richiesto alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica di Roma di predisporre tutti gli accertamenti del caso sul corretto utilizzo e stanziamento dei fondi pubblici, verificando "se nella fattispecie possano configurarsi sprechi di denaro pubblico a danno della collettività e conseguentemente sanzionando le eventuali scelte dannose per la collettività stessa ivi comprese le ipotesi di illeciti fonte di danno erariale". L' associazione ha inoltre richiesto di accertare la responsabilità dei soggetti coinvolti nei confronti dell' erario, oltre alla verifica di qualsiasi fattispecie penalmente rilevante (tra cui utilizzo illecito di fondi pubblici, omessa attività di controllo, omissione in atti dovuti, danno all' ambiente urbano) individuata a carico di tutti i soggetti, privati e/o istituzionali, addetti ad attività di controllo e di sicurezza di cui dovesse accertarsi la responsabilità.



Sezioni: Rassegna Stampa
Aree: VARIE, CODACONS TV
Parole chiave: Corte dei Conti, luneur, codacons tv, roma, parco giochi
Testate: Affari Italiani