Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
TRASPORTI - Comunicati stampa
domenica, 9 aprile 2017

domenica, 9 aprile 2017

MILANO: INVESTE BIMBA DI 4 ANNI E FUGGE



CODACONS: INDAGARE PER TENTATO OMICIDIO STRADALE. CUSTODIA IN CARCERE PER MOTOCICLISTA






L'imprenditore di 65 anni responsabile di aver investito una bambina di 4 anni a Milano deve essere indagato per tentato omicidio stradale. Lo afferma il Codacons, che chiede misure più rigide nei confronti del motociclista, fuggito subito dopo l'incidente.
Chiediamo alla Procura di procedere anche per la fattispecie di tentato omicidio stradale sulla base delle nuove norme entrate di recente in vigore in Italia - spiega l'associazione - Considerata inoltre la posizione estremamente grave dell'uomo, che viaggiava senza patente e senza assicurazione, e che sarebbe fuggito subito dopo l'investimento, riteniamo necessario predisporre nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere. È ora di mettere fine alla leggerezza con cui la magistratura in Italia procede nei confronti dei soggetti che alla guida di auto e moto investono pedoni, spesso provocando conseguenze gravi e decessi, dandosi poi alla fuga nella speranza di farla franca. Costoro soli in rarissimi casi scontano il carcere - denuncia il Codacons - È ora di applicare la legge con la massima rigidità , partendo proprio dall'ultimo episodio di Milano.



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: TRASPORTI, AUTO MOTO
Parole chiave: