Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
TRASPORTI - Rassegna Stampa
domenica, 19 marzo 2017
Ansa

domenica, 19 marzo 2017

Muore dopo scontro con cinghiale:Codacons,si apra indagine


Verificare responsabilità Campidoglio, vigili e guardie zoofile"




ROMA
(ANSA) - ROMA, 19 MAR - Dopo il grave incidente avvenuto ieri a Roma che ha visto la morte di un motociclista di 49 anni a seguito dello scontro con un cinghiale sulla Via Cassia, il Codacons chiede alla magistratura di accertare le responsabilità dell'amministrazione capitolina. "Chiediamo alla Procura di aprire una indagine sull'episodio verificando le responsabilità del Comune di Roma, dei vigili urbani e delle Guardie zoofile, alla luce delle possibili fattispecie di omissione di atti d'ufficio e concorso negli eventuali reati che saranno ravvisati, compreso il concorso in omicidio colposo - spiega il presidente Carlo Rienzi - Da tempo infatti a Roma si segnala la presenza crescente di cinghiali che scorrazzano per le strade della città, mettendo in serio pericolo l'incolumità dei cittadini. A fronte di tali denunce, il problema non è stato risolto, e la mancanza di interventi ha portato al tragico incidente di ieri". "Oramai Roma si è trasformata in uno zoo a cielo aperto, con animali selvatici, maiali e topi che si aggirano indisturbati nelle aree urbane - denuncia Rienzi - Una prova del degrado in cui versa la capitale che può trasformarsi in un pericolo mortale per gli abitanti, come dimostra l'incidente di ieri, e sulla quale la magistratura dovrà fare chiarezza".(ANSA).





Sezioni: Rassegna Stampa
Aree: TRASPORTI
Parole chiave: cinghiale, roma, Guardie zoofile, vigili urbani, carlo rienzi
Testate: Ansa