Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
SERVIZI AL CONSUMATORE - Codacons in azione
mercoledì, 25 novembre 2015

mercoledì, 25 novembre 2015

PARTITE DI CALCIO IN ONDA IN CHIARO: IL CODACONS IN DIFESA DEGLI ABBONATI MEDIASET PREMIUM!

L'Associazione chiede che vengano rimborsati tutti i consumatori che hanno scelto di acquistare i pacchetti Mediaset Premium proprio per garantirsi i principali eventi sportivi e interviene con un esposto all'Antitrust



I FATTI. Luca può vedere la Champions, Paolo no. Il succo della campagna pubblicitaria di Mediaset era piuttosto chiaro: per un triennio (fino al 2017-2018) soltanto gli abbonati a Mediaset Premium avrebbero potuto gustarsi le partite di Champions League, “i match internazionali delle migliori squadre italiane”, le grandi d’Europa e i principali top player.

A ben guardare, però, le cose stanno diversamente: Luca può vedere la Champions, e - almeno qualche volta - Paolo pure. Basti pensare alla partita Barcellona-Roma, trasmessa in chiaro in Canale 5: una scelta gradita per gli amanti del calcio, un po’ meno per quegli abbonati che avevano acquistato il pacchetto offerto da Mediaset Premium proprio per garantirsi la possibilità di vedere le partite della propria squadra del cuore e che per questo, magari, avevano rinunciato alla possibilità di seguire la partita dal vivo.

L'INIZIATIVA CODACONS. L'interessamento del Codacons, come da tradizione, è motivato dalla necessità di garantire la tutela degli interessi dei consumatori: in questo caso, di tutti gli abbonati alla piattaforma Mediaset Premium, che potrebbero aver subito un danno patrimoniale (visto che avrebbero potuto usufruire gratuitamente di un servizio che invece hanno acquistato).

In primis, l'Associazione ha richiesto l'intervento della Procura della Repubblica di Milano e dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato: in questo senso, all'Antitrust è stato chiesto di verificare se il comportamento di Mediaset Premium possa (o meno) configurare una pratica commerciale scorretta. In più, il Codacons chiede a Mediaset Premium di rimborsare a tutti i clienti il costo dell’abbonamento per la pay-tv per la parte relativa alle partite trasmesse in chiaro.

Tutti i clienti Mediaset Premium interessati dalla vicenda possono iscriversi gratuitamente all'Associazione cliccando qui e saranno informati circa tutti gli sviluppi e assistiti nelle necessarie azioni risarcitorie, tanto in sede civile che eventualmente penale.

Chi volesse sostenerci nella campagna sociale in favore dell’Associazione Mary Poppins (www.assomarypoppins.it), che si occupa dei bambini ricoverati nel reparto di oncologia del Policlinico Umberto I di Roma può, invece, iscriversi cliccando qui. L’iscrizione avverrà tramite l’invio di un sms, dal costo onnicomprensivo di 2,03 euro, al numero 4892892 con il testo 203 CODACONS SOLIDALE.




Sezioni: Codacons in azione
Aree: SERVIZI AL CONSUMATORE, SPORT
Parole chiave: champions league, mediaset premium, league, champions, premium, mediaset, canale 5, partita in chiaro