Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
CLASSACTION - Codacons in azione
martedì, 5 aprile 2016

martedì, 5 aprile 2016

PERCORSI FORMATIVI ABILITANTI SPECIALI, A RISCHIO (PER SEMPRE) L'IMMISSIONE IN RUOLO: IL CODACONS INTERVIENE A TUTELA DEI DOCENTI “PAS” DELLA PROVINCIA DI ROMA!

L'Associazione impugna al TAR Lazio le Graduatorie Provinciali Definitive che non includono i docenti abilitati all’insegnamento attraverso la frequentazione dei PAS



I FATTI. Nel ginepraio di riforme e contro-riforme della scuola italiana spiccano i cd. PAS, ossia i Percorsi Formativi Abilitanti Speciali, finalizzati al conseguimento dell'abilitazione all'insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado e destinati ai docenti non di ruolo, ivi compresi gli insegnanti tecnico/pratici, “che, sprovvisti di abilitazione ovvero di idoneità alla classe di concorso per la quale chiedono di partecipare e in possesso dei requisiti previsti al comma 1, abbiano maturato, a decorrere dall'anno scolastico 1999/2000 fino all'anno scolastico 2011/2012 incluso, almeno tre anni di servizio in scuole statali, paritarie ovvero nei centri di formazione professionale”. Peccato che lo stesso decreto da cui i PAS prendono origine (DM 81/2013) impedisca espressamente per i docenti coinvolti l'inserimento nelle graduatorie a esaurimento, dando diritto esclusivamente all'iscrizione alla II fascia delle graduatorie di istituto. Un problema non da poco, considerando che le graduatorie ad esaurimento hanno ormai i giorni contati: gli abilitati PAS, infatti, potrebbero perdere per sempre la possibilità di essere immessi in ruolo.

LA DISPARITÀ DI TRATTAMENTO. Ad oggi, solo un ricorso al TAR potrebbe consentire l’inserimento in GaE e, quindi, la immissione in ruolo di quanti, come i docenti PAS, ne sono rimasti ingiustamente esclusi, prima del loro imminente esaurimento. Del resto, se, come è vero, i titoli PAS abilitano all’insegnamento nella scuola primaria e secondaria, di primo e di secondo grado, tanto quanto i titoli rilasciati dalle ex SISS, non esiste una valida ragione per la quale non dovrebbero consentire l’inserimento dei docenti in GaE, come invece è accaduto per tutti coloro che sono in possesso dell’abilitazione rilasciata dalle SISS.

Si tratta quindi di una ingiustificata ed inaccettabile disparità di trattamento e violazione dell’art. 3 della Costituzione, come confermano - anche - le pronunce favorevoli emesse in tema dal Consiglio di Stato, che ha disposto l’ammissione con riserva nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti abilitati PAS o TFA.

L'INIZIATIVA CODACONS. Di fronte a questa disparità di trattamento, il Codacons ha scelto di intervenire a tutela dei docenti abilitati tramite Percorsi Abilitativi Speciali esclusi dalle Graduatorie Provinciali Definitive per le scuole secondarie di primo e secondo grado dell’Ambito Territoriale della Provincia di Roma pubblicate sul sito dell’USR Lazio il 14 marzo scorso.

Per conoscere le modalità di adesione puoi scaricare senza impegno la modulistica necessaria cliccando qui. Il termine per l'arrivo nei nostri uffici della modulistica necessaria è fissato al 30 aprile 2016.

AVVERTENZA IMPORTANTE. Per poter presentare il ricorso al TAR è necessario prima inviare la istanza allegata alla modulistica messa a disposizione dal Codacons, finalizzata ad ottenere l’inserimento in GaE, con raccomandata a.r. diretta al Miur, all’USR Lazio e all’ Ambito Territoriale per la Provincia di Roma, avendo cura di conservare copia della domanda inviata insieme alle relative ricevute di spedizione e ricevimento della raccomandata.




Sezioni: Codacons in azione
Aree: CLASSACTION
Parole chiave: pas, docenti, gae