Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
CLASSACTION - Codacons in azione
giovedì, 28 luglio 2016

giovedì, 28 luglio 2016


SEI UN CITTADINO EXTRACOMUNITARIO E VIVI IN ITALIA?

IL CODACONS INTERVIENE IN TUO AIUTO PER OTTENERE IL RIMBORSO DEL CONTRIBUTO EXTRA SUI PERMESSI DI SOGGIORNO!

Aderisci anche tu al ricorso al Tar per ottenere dal Ministero dell’Interno il rimborso del contributo extra sui permessi di soggiorno



I FATTI. In Italia vivono milioni di immigrati extracomunitari regolari che periodicamente rinnovano il permesso di soggiorno. Dal 2011 il governo Berlusconi aggiungeva al costo fisso di circa 80 euro (costi d’istruttoria necessari per il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno) un contributo extra aggiuntivo. Tale contributo varia da 80 euro per i permessi di durata inferiore o pari all’anno, a 100 euro per una durata sopra all’anno e inferiore o pari a due anni, e 200 euro per il lungo periodo.

LA SENTENZA. La recente sentenza nr. 6095/2016 del Tar datata 24/05/2016

DICHIARA ILLEGITTIMO IL CONTRIBUTO EXTRA

Tale contributo è palesemente illegittimo, perché supera qualsiasi esborso chiesto dalla pubblica amministrazione italiana per documenti similari come la carta d’identità e perché in contrasto con la normativa che prevede l’integrazione degli immigrati, motivi già espressi nella sentenza nr. 508/2012 del 2/09/2015-Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

Il Codacons ha già presentato un esposto penale contro i responsabili per appropriazione indebita.

L'INIZIATIVA CODACONS. Se anche tu vuoi ottenere il rimborso della tassa sui permessi di soggiorno

AGISCI CON IL CODACONS AL COSTO DI € 30

L’iniziativa della nostra Associazione prevede:

  • un ricorso al TAR Lazio per ottenere dal Ministero dell’Interno i rimborsi di quanto illegittimamente pagato dagli stranieri che vivono in Italia.

Con un’azione collettiva, gli interessati possono richiedere di ottenere il rimborso della tassa di permesso di soggiorno pagata illegittimamente per quattro anni.

Per aderire all'iniziativa clicca qui, compila il questionario on-line e scarica la modulistica necessaria, con le condizioni generali di adesione.

Per iscriversi a questa azione il costo dell’iscrizione è di € 30. Il termine per poter aderire scade il 30/10/2016.




Sezioni: Codacons in azione
Aree: CLASSACTION
Parole chiave: contributo extra, permesso di soggiorno, permessi di soggiorno