Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
ECONOMIA & FINANZA - Comunicati stampa
giovedì, 13 aprile 2017

giovedì, 13 aprile 2017

PREZZI: ISTAT, A MARZO INFLAZIONE RALLENTA A +1,4%



CODACONS: SU INFLAZIONE PESANO RINCARI RECORD DI INIZIO ANNO E CARO-BENZINA. SOLO PER ALIMENTARI SPESA SALE A +148 EURO A FAMIGLIA






Sull’inflazione al +1,4% registrata a marzo pesano in modo evidente i rincari dei prezzi di inizio anno, che continuano a far sentire i loro effetti sui listini al dettaglio. Lo afferma il Codacons, commentando i dati definitivi dell’Istat.
“L’inflazione rallenta a marzo ma aumenti consistenti si registrano ancora per gli alimentari - spiega il presidente Carlo Rienzi – Una famiglia media dovrà quindi mettere in conto una maggiore spesa dovuta al rincaro dei listini pari a +420 su base annua, di cui +148 euro solo per la spesa alimentare”.
“I prezzi crescono per gli strascichi dei rincari record di inizio anno e per le conseguenze del caro-benzina, una inflazione che quindi non rispecchia l’andamento reale dell’economia italiana e che non farà bene a famiglie e imprese” – conclude Rienzi.




Sezioni: Comunicati stampa
Aree: ECONOMIA & FINANZA
Parole chiave: inflazione , istat, prezzi