Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
OSSERVATORIO TV - Comunicati stampa
venerdì, 21 aprile 2017

venerdì, 21 aprile 2017

RAI: DAL MISE SPIRAGLI SU TETTO COMPENSI ARTISTI



CODACONS: SE ELIMINATO TETTO COMPENSI PRONTI A DENUNCE CONTRO CDA RAI E MISE PER ABUSO DI ATTI D’UFFICIO E DANNI ERARIALI






Durissimo il Codacons contro la possibilità di eliminare il tetto massimo ai compensi degli artisti Rai.
“Apprendiamo oggi che il Ministero dello sviluppo economico avrebbe aperto spiragli per concedere deroghe alla norma che fissa un tetto ai compensi in Rai – spiega il presidente Carlo Rienzi – Se vero, si tratterebbe di una decisione gravissima, che giunge dopo la decisione del CdA Rai dello scorso 13 aprile di confermare l’applicazione del tetto massimo ai cachet. Sembra che si stia tentando in tutti i modi di abbattere i limiti ai compensi degli artisti Rai, cercando di raggirare una norma che va nell’esclusivo interessi degli utenti, finanziatori della tv pubblica attraverso il canone. Per tale motivo, se dovesse essere approvata una deroga e se il tetto massimo ai compensi dovesse essere eliminato, siamo pronti a denunciare il Ministero dello sviluppo e il Cda Rai per abuso di atti d’ufficio, e a ricorrere alla Corte dei Conti per danni erariali” – conclude Rienzi.  





Sezioni: Comunicati stampa
Aree: OSSERVATORIO TV
Parole chiave: rai, cda, compensi, carlo rienzi