Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
VARIE - Codacons in azione
martedì, 30 dicembre 2014

martedì, 30 dicembre 2014

CONSIGLIERI REGIONALI

 

RIESPLODE A RIETI LO SCANDALO DELLE “SPESE PAZZE”

COSTITUISCITI PARTE OFFESA CON IL CODACONS NEL PROCEDIMENTO PENALE SU CUI INDAGA LA PROCURA DI RIETI



Questa volta l’indagine condotta dalla Procura di Rieti ha visto come protagonista il gruppo Pd della Regione Lazio che nel triennio 2010 – 2012 avrebbe dilapidato 2 milioni e 600 mila euro in spese elettorali e sponsorizzazioni varie come pranzi cene e perfino partite a caccia e sagre del tartufo. 

L’inchiesta dopo un anno e mezzo di indagini, 200 controlli incrociati e 300 testimoni ascoltati, sta per concludersi con la richiesta di rinvio a giudizio per 13 ex consiglieri regionali accusati di reati che vanno dalla truffa aggravata al peculato, dalle fatture false all’illecito finanziamento ai partiti 

Secondo gli inquirenti di Rieti sembrerebbe che l'intero gruppo Pd alla Pisana, durante la consiliatura Polverini, spendeva i soldi pubblici per pagare multe private della macchina, biglietti per viaggi in treno e in aereo, addobbi per l'albero di Natale e non solo: quelle che venivano registrate nelle note spese come "cene o pranzi elettorali" altro non erano che cene tra amici senza che si parlasse di politica 

Se dovesse emergere che, anche in questi casi, i soldi pubblici sono stati utilizzati in violazione di qualsiasi regola di buona condotta della pubblica amministrazione, il Codacons chiederà un adeguato risarcimento poiché spese incongrue e sperperi producono un rilevante danno economico e morale ai cittadini soprattutto in un periodo storico e delicato come quello che si sta vivendo. 

 

Quindi se sei residente nella Regione Lazio

AGISCI SUBITO CON IL CODACONS

COME PERSONA OFFESA NEL PROCEDIMENTO PENALE DAVANTI ALLA PROCURA DI RIETI 

 

1.Ti puoi iscrivere gratuitamente (la tua quota di un euro verrà anticipata da Termilcons per poi essere rimborsata se e quando otterrai il risarcimento), quale socio per 1 anno, a partire dalla data della sottoscrizione dell’adesione, al Codacons, associazione iscritta nel registro delle Persone giuridiche ai sensi del D.P.R. 316/2000 al numero 73/2001, iscritta nel registro regionale delle organizzazioni del volontariato con provvedimento n. 14101 del 25.09.1996;

2. oppure se vuoi fare un atto di solidarietà umana verso chi soffre puoi iscriverti versando con un sms solo 2,03 che comprende la quota di iscrizione di 1,00 come sostenitore e un contributo ALL'ASSOCIAZIONE MARY POPPINS (onlus che presta assistenza ai bambini ammalati di cancro e ricoverati nel reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico Umberto I di Roma).

 

Aderendo all’azione, OPTANDO PER UNA DELLE DUE SOLUZIONI SOPRA INDICATE, dunque, avrai diritto a:

 

-          - Iscrizione al Codacons, la più importante associazione di difesa dei diritti dei cittadini;

-          - L’invio sulla tua email:

1)    DELL’ATTO DI NOMINA QUALE PERSONA OFFESA NEL PROCEDIMENTO PENALE che    potrai poi inviare tramite raccomandata a/r alla Procura della Repubblica di Rieti  (Largo Bachelet 02100 Rieti) allegando copia del tuo documento d’identità;

2)      le istruzioni per procedere alla nomina quale persona offesa nel procedimento penale.

                               3)    la tessera di iscrizione al Codacons

 

-        -  Il supporto da parte dell’Associazione che interviene nel procedimento in qualità di ente rappresentativo degli interessi dei cittadini come disposto dalla nota sentenza della Corte di Cassazione, n. 17351/2011, per tutta la fase delle indagini preliminari, finalizzata ad accertare la responsabilità degli indagati, e in caso di rinvio a giudizio l’opportunità di costituirsi parte civile nel processo penale al fine di richiedere un risarcimento dei danni subiti non inferiore a 5.000 euro.


Clicca qui per partecipare all’azione gratuitamente

 

Clicca qui per partecipare all’azione con donazione

 

CHE SUCCEDE DOPO CHE TI ISCRIVI?

Successivamente all’iscrizione, riceverai una email con tutte le relative istruzioni e la domanda di iscrizione all’Associazione

E’ importante per ogni successivo contatto indicare l’indirizzo e-mail ed il numero di telefono corretti.

Ogni adesione pervenuta dopo la data di scadenza non sarà ritenuta valida e non verrà restituita la quota associativa versata.

Una volta perfezionata l’adesione, ogni successiva comunicazione avverrà esclusivamente attraverso email collettive indirizzate a tutti coloro che vi hanno preso parte nei tempi e nei modi indicati.




Sezioni: Codacons in azione
Aree: VARIE, CLASSACTION
Parole chiave: consiglieri regionali, spese pazze, Rieti