Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
TRASPORTI - Comunicati stampa
lunedì, 6 marzo 2017

lunedì, 6 marzo 2017

ROMA: ATAC, SU METRO DOPPI TORNELLI ANTI PORTOGHESI



CODACONS: BENE MA NON BASTA. VERA EVASIONE E’ SU BUS, DOVE IL 40% DEI PASSEGGERI NON PAGA IL BIGLIETTO. DA EVASIONE DANNO DA 80 MLN DI EURO ANNUI






Bene per il Codacons i doppi tornelli sulle linee della metro per contrastare i portoghesi, annunciati oggi dall'amministratore unico di Atac, ma non basta.
“La vera evasione non avviene sulle linee metropolitane ma nei trasporti di superficie, dove è più facile utilizzare i mezzi pubblici senza biglietto e senza correre il rischio di essere pizzicati dai controllori – spiega il presidente Carlo Rienzi – Non a caso sugli autobus della capitale l’evasione raggiunge il picco del 40% rispetto alla media del 25% di tutti i mezzi pubblici: praticamente poco più di un utente su 2 viaggia sui bus con regolare biglietto”.
“Da tempo il Codacons chiede ad Atac e Comune provvedimenti contro i portoghesi, considerato che l’evasione produce un danno pari a 80 milioni di euro annui alle casse dell’azienda dei trasporti – prosegue Rienzi – I doppi tornelli nelle metro sono sicuramente utili, ma se non si arriverà ad un controllo costante e capillare sui mezzi di superficie non sarà possibile abbattere realmente l’evasione”.




Sezioni: Comunicati stampa
Aree: TRASPORTI
Parole chiave: tornelli , roma, atac, bigietti, evasione, autobus