Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
SCUOLA - Comunicati stampa
lunedì, 9 gennaio 2017

lunedì, 9 gennaio 2017

ROMA, CODACONS DENUNCIA: MOLTE SCUOLE DELLA CAPITALE AL FREDDO



STUDENTI, PRESIDI E INSEGNANTI PROTESTANO: INSUFFICIENTI LE MISURE ADOTTATE DAL COMUNE






Oggi in numerose scuole della capitale si registrano temperature “polari”, tali da non consentire il normale svolgimento delle lezioni. Lo denuncia il Codacons, che sta ricevendo da stamattina le segnalazioni di studenti, presidi e insegnanti.
“In base a quanto segnalato alla nostra associazione, in molti istituti scolastici oggi si registrano temperature eccessivamente basse e la totale insufficienza del servizio di riscaldamento – spiega il presidente Carlo Rienzi – E’ il caso ad esempio dei licei Newton, Foscolo, Pascal, ma anche della sede centrale dell’istituto Manin; qui le colonnine registrano pochi gradi, le aule sono gelide e gli studenti costretti a fare lezione indossando giubbotti e piumini”.
“E’ evidente che i provvedimenti assunti dal Comune di Roma per far fronte al freddo nelle scuole non sono bastati – prosegue Rienzi – L’amministrazione deve intervenire per garantire il corretto svolgimento delle lezioni e la vivibilità delle aule, accedendo a tutti gli istituti scolastici per mantenere in funzione gli impianti di riscaldamento fino a che non sarà raggiunta una temperatura confortevole per alunni e personale docente”.




Sezioni: Comunicati stampa
Aree: SCUOLA
Parole chiave: scuole , freddo, roma, Carlo Rienzi