Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
VARIE - Comunicati stampa
lunedì, 19 dicembre 2016

lunedì, 19 dicembre 2016

ROMA CORRUZIONE: CODACONS SI COSTITUISCE PARTE OFFESA. CITTADINI PAGANO DUE VOLTE IL PREZZO DI APPALTI TRUCCATI



ASSOCIAZIONE INVITA I GENITORI DELLE SCUOLE COINVOLTE E I RESIDENTI DEL XIV MUNICIPIO A CHIEDERE I DANNI AI RESPONSABILI DI ILLECITI






Il Codacons si costituirà parte offesa nell’inchiesta che ha portato oggi a Roma ad arresti e perquisizioni nei confronti di pubblici funzionari e tecnici del Comune infedeli, accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al peculato, corruzione, truffa ai danni dello stato e altri reati.
L’associazione invita inoltre tutti i residenti del XIV municipio della capitale e i genitori degli alunni che frequentano le scuole Casal Sansoni, Pietro Bembo, Montarsiccio e Cerboni a costituirsi parte offesa in Procura, in quanto soggetti danneggiati dai reati contestati.
“Ancora una volta la magistratura scopre un giro di corruzione vergognosa che produce un duplice danno ai romani – spiega il presidente Carlo Rienzi – Da un lato infatti i soldi della collettività raccolti attraverso tasse e imposte finiscono nelle tasche di imprenditori e funzionari corrotti, dall’altro le opere pubbliche come strade e scuole vengono private dei necessari interventi di manutenzione, e cadono letteralmente a pezzi”.
Per questo il Codacons non solo si costituisce parte offesa nell’inchiesta in rappresentanza dei cittadini romani, ma invita anche i residenti del municipio XIV e i genitori dei bambini che frequentano le scuole per le quali non sono stati eseguiti i lavori di manutenzione previsti, a fare altrettanto, chiedendo il risarcimento dei danni ai soggetti che saranno ritenuti responsabili di illeciti.
In tal senso l’associazione si mette a disposizione dei romani interessati che potranno ottenere informazioni e assistenza inviando una mail all’indirizzo info@codacons.it



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: VARIE
Parole chiave: roma, corruzione, appalti, scuole, strade, carlo rienzi