Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
AMBIENTE - Comunicati stampa
domenica, 5 luglio 2015

domenica, 5 luglio 2015

ROMA: PROSEGUE INDAGINE CODACONS SUL DEGRADO DELLA CAPITALE



NUOVA TAPPA DELL’INCHIESTA TOCCA IL QUARTIERE OSTIENSE CHE VERSA IN CONDIZIONI DISASTROSE. QUI PERSINO I VIGILI URBANI PARCHEGGIANO IN SECONDA FILA!!

PUBBLICATO SUL WEB IL REPORTAGE DEL CODACONS TV






Ancora rifiuti, ancora degrado. È partita dalla via Ostiense, e precisamente dalla basilica di San Paolo fuori le mura - la più grande della Capitale, dopo San Pietro – la seconda tappa dell'inchiesta Codacons sullo stato di incuria e abbandono in cui versa Roma, finalizzata a denunciare le condizioni di una città che si prepara ad accogliere pellegrini e appassionati di sport, ospitando il Giubileo e candidandosi per le Olimpiadi del 2024. Se al Colosseo abbiamo parlato di scenario da Terzo Mondo – spiega l’associazione - le cose non vanno meglio a San Paolo, dove la desolazione, l'abbandono, l'incuria si mescolano in un cocktail surreale, in un saggio di cattiva amministrazione che nemmeno la bellezza della struttura riesce a compensare.
Tutto intorno alla basilica, infatti, uno scenario di ordinaria devastazione, che sembra adoperarsi per sminuire la magnificenza del monumento: recinzioni che non recintano più nulla (e chissà se lo hanno fatto mai), arcipelaghi di spazzatura ai bordi delle carreggiate, voragini stradali rabberciate in modo superficiale quattro o cinque giunte fa, marciapiedi divelti e ormai irriconoscibili. Senza contare i soliti, immancabili parcheggi in doppia fila: una tradizione nostrana che pare abbia travolto anche i mezzi della polizia municipale.
Le telecamere di CodaconsTV - nel servizio pubblicato sul web all'indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=i7bDNOP_hCw e sulla pagina Facebook dell'Associazione - hanno di nuovo immortalato le “cartoline” di una città allo sfascio, incapace di garantire, anche nei pressi dei suoi monumenti più significativi,  standard minimi di decoro e pulizia.
“Invitiamo i consiglieri comunali che hanno votato la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024 a visionare il nostro reportage, e dirci come pensano di far convivere un evento mondiale come i giochi olimpici con il degrado strutturale e diffuso che caratterizza la capitale” – commenta il Presidente Carlo Rienzi.



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: AMBIENTE, CODACONS TV
Parole chiave: roma, olimpiadi, degrado, basilica, san paolo, codacons tv, ostiense, carlo rienzi