Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
VARIE - Comunicati stampa
giovedì, 22 dicembre 2016

giovedì, 22 dicembre 2016

ROMA: SINDACO RAGGI VIETA I BOTTI DI CAPODANNO



CODACONS: BENE DIVIETO MA SENZA CONTROLLI A TAPPETO NESSUNO RISPETTERA’ ORDINANZA






Il Codacons approva la decisione del Comune di Roma di vietare i botti di Capodanno, ma secondo l’associazione l’ordinanza firmata oggi dal sindaco Raggi rischia di tradursi in un “buco nell’acqua”.
“Va bene vietare i botti nella capitale ma tale misura, senza la previsione di controlli serrati sul territorio, si rivelerà inutile – spiega il presidente Carlo Rienzi – Già da giorni infatti in diversi quartieri della città si iniziano a sparare petardi e far esplodere fuochi d’artificio, facilmente reperibili ovunque e venduti direttamente sui marciapiedi. Per ottenere il rispetto del divieto occorre quindi predisporre una task force di forze dell’ordine, con pattuglie che girino nei quartieri sequestrando i botti illegali e sanzionando i trasgressori. Solo verifiche e multe a tappeto possono fungere da deterrente e consentire il rispetto di un’ordinanza che riguarda una stupida usanza, quella dei botti di fine anno, particolarmente radicata a Roma” – conclude Rienzi.
 



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: VARIE
Parole chiave: Capodanno, botti, roma, carlo rienzi