Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
ECONOMIA & FINANZA - Comunicati stampa
giovedì, 5 gennaio 2017

giovedì, 5 gennaio 2017

SALDI, CODACONS: PARTENZA SOTTOTONO. CALA AFFLUENZA CITTADINI NEI NEGOZI



BENE SOLO OUTLET E BOUTIQUE D’ALTA MODA, MA MENO CODE RISPETTO ALLO SCORSO ANNO. AL SUD SITUAZIONE DISASTROSA: PRESENZE IL CALO DEL 30%






Partenza sottotono per i saldi invernali. Lo rende noto il Codacons, che sta monitorando l’andamento degli sconti di fine stagione nelle principali città.
“Si registra una generalizzata riduzione nell’affluenza di cittadini a caccia di offerte nei negozi, seppur con delle distinzioni – spiega il presidente Carlo Rienzi – Al momento, infatti, gli unici esercizi che vedono presenze di consumatori in linea con lo scorso anno sono gli outlet e le boutique d’alta moda. Qui, dalla prime ore della mattinata, si registrano code, alimentate però dai turisti stranieri. Meno bene tutti gli altri negozi e le periferie, dove non c’è stato alcun assalto ai saldi e si registra una evidente riduzione delle presenze, con ripercussioni negative sulle vendite”.
In particolare – analizza il Codacons – si segnala come nelle città del sud Italia il calo dell’affluenza risulti più marcato, specie in Puglia e Campania, regioni dove la situazione appare disastrosa e le presenze in calo fino al -30% rispetto allo scorso anno. Meglio sta andando a Roma, grazie agli outlet che attirano un gran numero di visitatori, e Milano, patria dell’alta moda.
“Oramai i consumatori a caccia di affari sono abituati a non comprare subito nei primi giorni di saldi, in attesa che le percentuali di sconto praticate dai commercianti salgano al 40% o 50% - aggiunge Carlo Rienzi – Anche il maltempo con il forte calo delle temperature che sta caratterizzando in queste ore alcune regioni d’Italia ha contribuito a tenere a casa i cittadini, che rimanderanno gli acquisti al weekend”.




Sezioni: Comunicati stampa
Aree: ECONOMIA & FINANZA
Parole chiave: carlo rienzi, saldi, sconti