Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
TRASPORTI - Comunicati Stampa Consumernews
giovedì, 6 maggio 2010

giovedì, 6 maggio 2010

  SERVE INCRIMINAZIONE DEI MECCANICI IN CASO DI INCIDENTI

    Le modifiche al Codice della Strada approvate oggi in Senato sono per il Codacons insufficienti, specie nella parte relativa alle minicar.
“Non basta introdurre sanzioni, peraltro di bassa entità, nei confronti di chi apporta modifiche al motore e dei proprietari delle vetture – spiega il Presidente Codacons, Carlo Rienzi – ma occorre prevedere l’incriminazione delle officine quando una microcar modificata si rende protagonista di incidenti con danne a persone o cose”.
“Multe così basse non sono un utile deterrente, anche perché in questo settore mancano del tutto i controlli in grado di individuare i trasgressori – prosegue Rienzi – Una misura davvero utile sarebbe stata la chiusura a tempo determinato delle officine che effettuano alterazioni di scooter e minicar per aumentarne la velocità oltre i limiti consentiti dalla legge”.



Sezioni: Comunicati Stampa Consumernews
Aree: TRASPORTI
Parole chiave: carlo rienzi, codice della strada, incidenti, meccanici, minicar, multe, officine, sanzioni, senato, sicurezza stradale