Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
ECONOMIA & FINANZA - Comunicati Stampa Consumernews
lunedì, 23 agosto 2010

lunedì, 23 agosto 2010

IL CODACONS CHIEDE AL MINISTRO TREMONTI DI BLOCCARE IL TETTO DEL JACKPOT A 120 MILIONI DI EURO E SPALMARE IL SURPLUS SUI PREMI MINORI DAL 3 AL 5

Grande attesa per il jackpot del Superenalotto, che tocca quota 119,5 milioni di euro per l'estrazione di sabato ed è oggi, secondo quanto comunica la stessa Sisal, il montepremi in palio più alto al mondo. Il Codacons, alla luce del nuovo incremento del montepremi, ha chiesto ufficialmente al Ministro dell'Economia e delle Finanza, Giulio Tremonti, di bloccarlo fissando un tetto massimo, per la sestina vincente, pari a 120 milioni di euro e predisporre, di conseguenza, il confluire dei proventi delle future giocate nei premi minori (3,4 e 5). Il Codacons ritiene, inoltre, che le preoccupazioni al riguardo dei Vescovi, esternate sul quotidiano l'Avvenire, e l'aumentare del numero di persone affette da ludopatie non possano essere ulteriormente ignorate dal governo.


 



Sezioni: Comunicati Stampa Consumernews
Aree: ECONOMIA & FINANZA
Parole chiave: avvenire, giulio tremonti, governo, jackpot, montepremi, sisal, superenalotto