Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
SPETTACOLO & MODA - Comunicati stampa
martedì, 7 luglio 2015

martedì, 7 luglio 2015

SYLVIE LUBAMBA: “IL CARCERE MI HA SALVATO LA VITA”



INTERVISTA DELLA SHOWGIRL A CODACONS TV. “NEL MONDO DELLO SPETTACOLO TUTTI PRONTI AD ABBANDONARTI QUANDO STAI MALE. MA PAPA FRANCESCO MI HA RIDATO LA SPERANZA”





Codacons Tv, il canale televisivo dell’associazione dei consumatori, è riuscito ad intervistare Sylvie Lubamba, la showgirl divenuta nota grazie alla trasmissione "Markette" di Piero Chiambretti, attualmente detenuta presso il carcere di Rebibbia per uso indebito di carte di credito.
Una intervista realizzata direttamente presso la struttura carceraria, ottenuta non senza difficoltà, a causa dell’assurdo iter burocratico da seguire nel caso di riprese ai detenuti.
Un racconto quello di Sylvie Lubamba - trasmesso in questi giorni su Codacons Tv (ch 695 dtt Lazio e in streaming sul sito www.codacons.it) – toccante e al tempo stesso amaro, dove la soubrette denuncia il marcio del mondo dello spettacolo, accusando amici e colleghi di averla “abbandonata” quando la sua personale ruota della fortuna non ha più girato nel verso giusto. Una confessione che tuttavia lascia ampio spazio alla speranza, con la showgirl che spiega come e perché il carcere le abbia salvato la vita.
E la speranza arriva in particolare dall’incontro con Papa Francesco durante la lavanda dei piedi del Giovedì Santo, con il Pontefice inginocchiato davanti Sylvie. Un’esperienza che ha toccato profondamente la showgirl, ed ha rappresentato per lei una fortissima emozione e un avvicinamento verso la fede.



Sezioni: Comunicati stampa
Aree: SPETTACOLO & MODA, CODACONS TV
Parole chiave: Sylvie Lubamba, carcere, rebibbia, codacons tv