Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
TRASPORTI - Comunicati stampa
lunedì, 13 marzo 2017

lunedì, 13 marzo 2017

TAXI: LETTERA UBER A TASSISTI, INCONTRIAMOCI. CODACONS: VOGLIAMO ESSERCI ANCHE NOI



ASSOCIAZIONE CHIEDE A UBER DI NON TENERE GLI UTENTI FUORI DAL CONFRONTO. SONO I FRUITORI FINALI DEL SERVIZIO





Il Codacons si rivolge ad Uber chiedendo di essere convocato all’incontro con i tassisti previsto per il prossimo 20 marzo a Roma.
“E’ assurdo che gli utenti, fruitori finali del servizio offerto da Uber e dai tassisti, siano tenuti fuori dal confronto – afferma l’associazione – La società deve immediatamente convocare il Codacons all’incontro del 20 marzo, perché la nostra associazione da anni si batte sul fronte dei taxi e della concorrenza nel settore dei trasporti pubblici non di linea, e proprio grazie alle denunce del Codacons si è arrivati in passato ad indagini della magistratura e alla sospensione degli aumenti tariffari”.
“L’esclusione del Codacons dal confronto è una offesa inaccettabile verso gli utenti e gli stessi clienti Uber, e per questo ci rivolgiamo oggi al general manager di Uber Italia, Carlo Tursi, affinché ci convochi al tavolo con i tassisti, in modo da portare il contributo dei fruitori finali del servizio al dialogo tra le parti in causa” – conclude l’associazione.




Sezioni: Comunicati stampa
Aree: TRASPORTI
Parole chiave: tassisti , taxi, uber