Il nostro sito utilizza i cookie. Per continuare la navigazione devi accettare il loro utilizzo.
Accetto
Info
Partner Gruppo Markonet
Non ingoiate il rospo
Cerca |

DA LEGGERE...
'Difendetevi! Manuale di sopravvivenza del consumatore' di Carlo Rienzi - Edizioni Cairo
'DISSANGUATI? La guida pratica per la tutela del consumatore' a cura del Codacons - ED. DE AGOSTINI
TELEFONIA - Comunicati stampa
venerdì, 13 giugno 2014

venerdì, 13 giugno 2014

TLC: BLACK OUT PER LA RETE WIND INFOSTRADA, CODACONS CHIEDE INDENNIZZI



PESANTISSIMI DISAGI PER GLI UTENTI, AZIENDA RISARCISCA O SARA’ CLASS ACTION






I disagi che gli utenti stanno vivendo a causa del black out che ha colpito la rete di telefonia Wind Infostrada sono pesantissimi. Lo denuncia il Codacons, che sta ricevendo da stamattina le segnalazioni dei cittadini da tutta Italia.
Chi lavora con la mail di LIBERO ha subito ripercussioni non indifferenti, a causa dell’impossibilità di utilizzare la posta elettronica – spiega l’associazione – Problemi si registrano anche sulla rete telefonica della compagnia e nell’accesso a internet da rete fissa e mobile.
“L’azienda deve subito predisporre indennizzi automatici in favore di tutti i propri clienti, e per chi ha un account di posta elettronica con LIBERO – afferma il Presidente Carlo Rienzi – ferma restando la possibilità, per chi ha subito danni maggiori, di rivalersi in tribunale sulla compagnia telefonica. Se non verranno accolte le nostre richieste, sarà inevitabile un’azione collettiva contro Wind Infostrada alla quale potranno aderire tutti gli abbonati della società e tutti gli utenti della mail Libero” – conclude Rienzi.
 




Sezioni: Comunicati stampa
Aree: TELEFONIA
Parole chiave: carlo rienzi, internet , black out, mail, libero, Wind Infostrada, indennizzo